martedì 6 giugno 2017

Un Ricordo

           É il 6 giugno 1917 (oddio!!!... 2017)
Per le strade girano le automobili che annunciano i comizi.
Alla mente mi é venuto un flash: mio padre, giá anziano, in una di queste automobili attrezzate di altoparlanti, con gli occhiali spessi e il microfono in mano, che annunciava il comizio di un candidato del PCI. Comune? Parlamento? Chi lo sa.... quella era la sua fede e ci ha creduto fino alla fine. Era un operaio specializzato ed era stato declassato per questa fede.

     
   É nato nel 1923, ha fatto la guerra e tante lotte. Non aveva studiato ma leggeva sempre. La sinistra, allora, si identificava anche per gli intellettuali che la caratterizzavano e lui, nel suo piccolo, non voleva essere da meno. Con gli anni e l'etá che avanzava, diminuì l'impegno politico e aumentò le letture. Era ateo e lesse tutta la Bibbia 😢

1 commento:

  1. Una volta c'erano ideali politici (non stento a crederlo io disilluso abitante degli anni duemila), c'era voglia di leggere (e tanto e di tutto), ora ci sono blog e cellulari, tutti che scrivono soprattutto, molto più di quanto non leggano.. che da un lato è anche una buona cosa, visto le più recenti tendenze che spingono ad essere soprattutto consumatori compulsivi di televisione e videogiochi.. tornando da capo, la politica ora è altro: stop ideali e via al tornaconto personale. La pubblica utilità è una scusa (un po' come dire che sii tiene il blog per gli utenti che leggono... ihih..)

    RispondiElimina